Capodanno 2022

Tour di Capodanno in Marocco 2022. Tour di 11 giorni da Marrakech, Casablanca, Rabat, Chefchaouen, Fès, Deserto di Merzouga, Dadès, Marocco. Scopri il meglio del Marocco e vivi l'esperienza del deserto con la guida esperta di Travel Morocco Tour. Lingue parlate: spagnolo, inglese, italiano. Tour ed escursioni in Marocco.

Itinerario

27/12/2021: Marrakech
Arrivo in aeroporto e accompagnamento con l’autista/guida al vostro riad/hotel. Giornata libera a disposizione. Cena libera. Pernottamento in riad.
28/12/2021: Marrakech
Tra le maggiori città del Marocco, Marrakech è la più importante delle quattro Città Imperiali ed è situata ai piedi delle montagne dell’Atlante. Dopo colazione partenza con la guida ufficiale e l’autista per la scoperta della città chiamata anche “Perla del Sud” e “Città Rossa o Ocra” per le mura rosse che la circondano e per i vari edifici di questo colore costruiti nello stesso periodo utilizzando pietre e sabbia rosse. Visita al Palazzo della Bahia, Palazzo El Badi, le tombe Saadien, l’antica scuola coranica di Ben Youssef, i Giardini della Menara, la Moschea e il Minareto della Koutoubia. Breve sosta per il pranzo e un tè alla menta in una delle terrazze affacciate sulla piazza Jemaa el-Fna dove si potranno vedere cantastorie, musicisti, ballerini, fachiri, incantatori di serpenti e scimmiette. Proseguimento per la Moschea e il Minareto della Koutoubia, i Giardini Majorelle con possibilità di visitare il nuovo museo appena aperto dedicato a Yves Saint Laurent. Cena libera. Pernottamento in riad.
29/12/2021: Marrakech – Casablanca – Rabat
Dopo colazione partenza in direzione di Casablanca. la capitale economica del Marocco dove vengono gestiti la maggior parte dei commerci esteri del Paese. La città è situata lungo la costa occidentale ed assomiglia ad un centro dell’Europa del sud. E’ stata costruita nel 1906 dove prima sorgeva una città berbera del VII secolo, distrutta da un terremoto nella seconda metà del XVIII secolo. Al di fuori della medina si trova la città costruita dei francesi, la Nouvelle Ville, ricca di giardini e viali, centri commerciali, hotel, banche e negozi. L’edificio più importante da visitare è la Moschea di Assan II, la più grande dopo quella di Medina e La Mecca. Proseguiremo poi per Rabat che è la capitale del Marocco ed è una moderna città affacciata sull’oceano Atlantico. Oltre ad essere la sede del governo è il centro principale della cucina marocchina e dell’architettura. Dopo Casablanca, Rabat è la città più grande del Paese. La medina è pittoresca e caratterizzata da vicoli stretti e acciottolati, gallerie d’arte e negozi di artigianato locale. Si consiglia per una breve visita la Torre Hassan, un minareto che un tempo faceva parte della moschea omonima che doveva essere la più alta del mondo e invece non fu mai terminata perché andò distrutta nel 1755 in seguito ad un forte terremoto che ebbe l’epicentro a Lisbona. Oggi della moschea restano le basi delle colonne. L’isolato minareto è alto 44 m e ricorda la celebre torre della Giralda di Siviglia. Di fronte si trova il Mausoleo di Mohammed V che accoglie le spoglie del re del Marocco e dei suoi due figli, re Hassan II e principe Abdullah. Arrivo nel pomeriggio a Rabat. Cena libera. Pernottamento in hotel.
30/12/2021: Rabat - Chefchaouen
In mattinata partenza da Rabat con arrivo nel pomeriggio a Chefchaouen, la città è definita la “Perla Blu” perché tutti gli edifici, le porte, le finestre, le fontane e le strade sono dipinte nelle diverse tonalità di azzurro. La città fu per secoli considerata sacra ed era persino proibito l’ingresso agli stranieri. Solo di recente, negli anni ‘50, le cose sono cambiate e la città è divenuta una meta turistica che ancora in pochi conoscono. La medina è un dedalo di vicoli stretti e colorati di azzurro e il motivo è puramente religioso e non estetico. Abitata da popoli berberi, fu fondata da spagnoli che provenivano dall’Andalusia, ecco perché la parte antica della città assomiglia ai villaggi andalusi con le stradine strette e le pareti piene di fiori. La maggior parte dei suoi abitanti oggi parla ancora lo spagnolo. Al centro della città vecchia vedrete la Piazza di Outa-el-Hammam dove si trova la moschea Tarik-Ben-Ziad che nasconde un minareto a base ottagonale ispirato alla Torre de Oro di Siviglia e una splendida fortezza. La città nuova è costruita più in basso. Cena libera. Pernottamento in riad.
31/12/2021: Chefchaouen – Volubilis – Meknes - Fès
Dopo colazione partenza per Volubilis, il sito archeologico romano più noto in Marocco e inserito nell’elenco dei siti Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, breve visita a vostra disposizione. Si proseguirà poi per Meknes, sempre per una breve visita, la più recente e modesta delle quattro Città Imperiali, fu la capitale del Marocco sotto il regno di Moulay Ismail inb Sharif. Il suo nome deriva da una tribù berbera, chiamata Miknasa, nelle fonti medioevali arabe. E’ anche conosciuta come la Versailles del Marocco o città dai cento minareti. Oltre ai souk, non grandi come quelli di Fès o Marrakech ma ugualmente interessanti e vivaci, questa città è ricca di bellissimi palazzi, giardini stupendi, case con balcone del quartiere ebraico, angusti vicoli della vecchia mellah. Proseguiremo poi per Fès con arrivo in serata. Cena libera. Pernottamento in riad.
01/01/2022: Fès
Fès è considerata la vera roccaforte della cultura e dell’identità del Marocco, sorge nel fondo di una fertile vallata a circa 350 m sul livello del mare. La città vecchia, con i suoi mercati e le moschee, è considerata uno dei centri più attraenti di tutto il mondo islamico. Tra le maggiori città del Marocco, Fès è la più antica delle quattro Città Imperiali e deve questo prestigio alla sua prevalenza politica secolare e all’importanza della sua antica università sulla cultura e sull’arte. Dopo colazione partenza con la guida ufficiale alla scoperta della città, Fès si divide in Città Nuova, cioè la città imperiale costruita a partire da 1200 dove si trovano la stazione, il Palazzo Reale e il quartiere ebraico, la Città Vecchia o Medina, la più antica parte murata di Fès, un vero labirinto di stradine con mercati di ogni genere e la Ville Nouvelle, la zona dove si trovano ristoranti, bar, caffè e librerie. Visiteremo la Madrasa Bou Inania, la Moschea Al Karaouine (chiusa ai non musulmani), la Medersa Attarine, la piazza Najjarine famosa per la sua magnifica fontana decorata con i mosaici, il Mausoleo di Moulay Idriss e le tombe dei Merenidi. Breve sosta per il pranzo (non compreso nel prezzo). Raggiungeremo poi le famose concerie di Fès e visiteremo una fabbrica di ceramiche. Rientro nel pomeriggio al riad. Cena libera. Pernottamento in riad.
02/01/2022: Fès – Ifrane – Valle dello Ziz – Merzouga
Dopo colazione partenza da Fès in direzione di Merzouga passando per Azrou dove si potranno vedere le scimmie Bertucce che abitano le rigogliose foreste di cedri e querce, si proseguirà poi per Ifrane, soprannominata la “Piccola Svizzera” e situata a oltre 1700 m di altitudine e si attraverserà la Valle dello Ziz. Arrivo nel tardo pomeriggio nel villaggio di Merzouga. Cena e pernottamento in riad.
03/01/2022: Merzouga – Erg Chebbi – Merzouga
In mattinata partenza dal villaggio di Merzouga alla scoperta delle dune di Erg Chebbi dove si potranno vedere e fotografare dei paesaggi unici, durante la strada si farà una breve visita alle famiglie nomadi che vivono nella zona in mezzo al nulla. Breve visita alle miniere di Mifiss. Proseguimento per il Villaggio di Khamlia abitato da popolazioni nere originarie dal Mali, Senegal e Mauritania dove si potrà ad assistere ad un concerto di musica gnawa e dove ci fermeremo per il pranzo per assaggiare la pizza berbera (non compreso nel prezzo). Prima del tramonto partenza a dorso di dromedario per raggiungere le tende berbere chiamate anche “Haima” dove verrà servita la cena sotto le stelle e dove ascolterete la tradizionale musica berbera suonata con le percussioni. Cena e pernottamento al campo tendato categoria superior.
04/01/2022: Merzouga – Erfoud – Gole del Todra – Dadès
Sveglia all’alba per assistere al sorgere del sole in mezzo alle dune, colazione al campo tendato e rientro con le jeep al villaggio di Merzouga Dopo una breve sosta partenza in direzione di Erfoud situata alle porte del deserto, chiamata anche la città dei fossili, per il territorio ricco di pietre fossili. Il viaggio proseguirà verso le Gole del Todra per arrivare alla Valle del Dadès. Arrivo in serata a Dadès. Cena e pernottamento in riad.
05/01/2022: Dadès – Ouarzazate - Ait-Ben-Haddou - Marrakech
Dopo colazione partenza per la Valle del Dadès, attraversando la Valle delle Rose, famosa per la coltivazione della rosa damascena da cui si estrae l’essenza per la produzione di molti cosmetici. Si visiteranno le Gole del Dadès. Il viaggio continuerà in direzione Ouarzazate, situata nella valle del Dadès, espansasi negli anni venti per opera dei francesi come centro militare ed amministrativo. Nelle vicinanze della cittadina si trovano gli Atlas Film Corporation Studios, la Cinecittà del Marocco, dove vennero e vengono ancora girati svariati film ambientati nel deserto. Si proseguirà poi verso nord in direzione Marrakech passando per la kasbah di Ait-Ben-Haddou dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, dove si farà una breve visita e poi si continuerà il viaggio attraverso le montagne del Grande Atlas fino ad arrivare al Tizi n’Tichka a quota 2.260 m (il passo di montagna più alto dell’Atlas). Arrivo in serata a Marrakech. Cena libera. Pernottamento in riad.
06/01/2022: Marrakech
Accompagnamento all’aeroporto di Marrakech per il rientro in Italia e fine del nostro servizio.

Incluso:

  • pick-up presso il vostro hotel/riad
  • minibus in base al numero delle persone con aria condizionata
  • guida-autista di grande esperienza parlante spagnolo, inglese, italiano
  • combustibile, pedaggi e tasse associate
  • pernottamenti e colazioni c/o riad/hotel
  • trattamento in mezza pensione come da programma
  • visite guidate a Marrakech e Fès
  • escursione in dromedario

Non incluso:

  • biglietto aereo
  • pranzi
  • cene a Marrakech, Rabat, Chefchaouen, Fès
  • bevande
  • biglietti d’ingresso ai monumenti storici
  • mance
  • assicurazione sanitaria facoltativa (consigliata)
  • tutto quanto non espressamente indicato

Vi preghiamo di mettervi in contatto con noi se il tour proposto non soddisfa le vostre necessità e costruiremo insieme un itinerario in base alle vostre esigenze.

Contatto


Privacy policy
I dati forniti verranno disciplinati nel rispetto del trattamento dei dati personali ai sensi dell'articolo 13 del Regolamento UE 2016/679. Accettando i termini, do il consenso all'utilizzo dei miei dati personali per fini commerciali da parte di Travel Morocco Tour.*

Condividi: